martedì 31 agosto 2010

architetti senza frontiere

Potrei raccontarvi milioni di cose del mio week end con lei. Le chiacchierate, la pioggia, i piccioni, le passeggiate... Ma penso che alcune volte, alcune cose, siano da custodire in fondo al cuore, più gelosamente di altre.

Sappiate solo che quando ci siamo salutate eravamo così (e che ora mi manca davvero tanto)


Ciami

10 commenti:

  1. oddio mi sono venute le lacrime agli occhi...sono seria!!!!!
    vi amo :(

    RispondiElimina
  2. bellissima la foto, traspare tutto il vostro entusiasmo!!!

    baciotti eli

    RispondiElimina
  3. Vabbè...io al solito mi vedo come una mappina e di sicuro il clima non ha giovato alla mia "bbellessa"...però prendeteci così, il meglio lo abbiamo vissuto a telecamere spente :P
    PS: confido nello scatto del professionale Dodo per risollevare le sorti della mia immagine...in attesa che le scarichi!!!

    RispondiElimina
  4. Tzu, ma se sei bellissima!!
    @eli: Sì, ci siamo adottate... dovevi vederci mentre giravamo in circolo per cercare la posizione migliore, sempre abbracciate!
    @lilly: vedrai vedrai quando saremo tutte insieme.. ci divertiremo tantissimo!!! ;)

    RispondiElimina
  5. Io dirò solo una cosa... VI ODIO.
    COME avete osato incontrarvi nella mia città senza di me?

    Ora sobobo dall'impazienza...

    RispondiElimina
  6. "Ora sobobo dall'impazienza..."

    E io ti adoro perché sobobi...

    RispondiElimina
  7. Deve trattarsi di un famoso verbo triestino di cui ancora ignoro la traduzione...^_^

    RispondiElimina
  8. Non è triestino, è Douglassiano.

    RispondiElimina
  9. oh ma finalmente vi siete incontrate!!!!!
    Che bello quando le amicizie virtuali diventano reali e ci si parla "dal vivo"!!!!
    Bellissimeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina